San GUGLIELMO di MONTEVERGINE:25 giugno

iconesacremirabile

Icona di SAN GUGLIELMO di MONTEVERGINE (da Vercelli)-www.mirabileydio.it

SAN GUGLIELMO di  VERCELLI (da Montevergine) 

Eremita, abate, fondatore della Congregazione Benedettina di Montevergine ,poi assorbita nel 1879 dalla Congregazione Cassinese.

Guglielmo iniziò come monaco pellegrino  il cammino compostellano. Di ritorno da Santiago,  deciso a proseguire  per la Terra Santa ,venne assalito dai banditi e si sentì chiamato a fermarsi in eremitaggio.Cercò la solitudine in diversi luoghi ed infine a Montevergine presso Avellino .

Accorrevano molti pellegrini e tra essi alcuni uomini che giunsero attratti dalla vita eremitica ,ai quali diede la regola di San Benedetto.

Fondò un’altra comunità a Nusco(Galeto) dove morì il 24 giugno 1142  ed un altro monastero sul monte Cognata ,con una doppia comunità femminile e maschile.

Nel corso della seconda guerra mondiale,la Santa Sindone di Torino venne segretamente custodita presso il monastero di Montevergine.

View original post

Natività di San Giovanni Battista:24 giugno

iconesacremirabile

San Giovanni Battista .Dalla Deesis 2012

San Giovanni Battista(www.mirabileydio.it)

SAN GIOVANNI BATTISTA

La tradizione orientale nutre una particolare devozione per San Giovanni Battista, cui dà sempre il posto accanto a Cristo nella Deesis, parallelamente alla Madre di Dio.

Giovanni Battista viene presentato come colui che è destinato ” a preparare le vie del Signore ” attraverso l’ascesi , l’invito alla penitenza e la conversione.

L’umiltà lo caratterizza : egli si fa piccolo davanti a Cristo,di cui prepara la venuta.

L’iconografia presenta sovente il Santo vestito di una tunica di pelli,secondo la descrizione evangelica,incolto e selvaggio.

Il verde scuro dell’abito (che richiama la vita nel deserto) e le rughe che solcano il suo volto alludono alla vita ascetica di Giovanni.

Una certa tristezza è visibile nel suo sguardo,perchè egli è “una voce che grida nel deserto”.

Di fronte alla bramosia dei grandi e dei potenti,la sua parola sembra derisoria e…

View original post 76 altre parole

San Luigi Gonzaga: 21 giugno

iconesacremirabile

www.mirabileydio.it http://www.mirabileydio.it

 Preghiera di Papa Giovanni Paolo II
 
S.Luigi, povero in spirito a te con fiducia ci rivolgiamo benedicendo il Padre 
celeste perché in te ci ha offerto una prova eloquente del suo amore 
misericordioso. Umile e confidente adoratore dei disegni del Cuore divino, ti 
sei spogliato sin da adolescente di ogni onore mondano e di ogni terrena 
fortuna. Hai rivestito il cilizio della perfetta castità, hai percorso la strada 
dell’obbedienza, ti sei fatto povero per servire Iddio, tutto a lui offrendo per 
amore.
Tu, puro di cuore, rendici liberi da ogni mondana schiavitù. Non permettere che 
i giovani cadano vittime dell’odio e della violenza; non lasciare che essi 
cedano alle lusinghe di facili e fallaci miraggi edonistici. Aiutali a liberarsi 
da ogni sentimento torbido, difendili dall’egoismo che acceca, salvali dal 
potere del Maligno.
Rendili testimoni della purezza del cuore.
Tu eroico apostolo della carità ottienici il dono della divina…

View original post 128 altre parole

Sant’Antonio da Padova:13 giugno

iconesacremirabile

Sant’Antonio da Padova
Dottore della Chiesa
13 giugno

Nato a Lisbona da nobile famiglia intorno all’anno 1195,venne battezzato con il nome di Ferdinando.
Entrò nell’ordine dei Canonici Regolari di Sant’Agostino e compì gli studi all’Università di Coimbra.
Ordinato sacerdote nel 1220 fu accolto nell’Ordine dei Frati Minori col nome di Antonio e fu missionario in Marocco da cui fu costretto al rientro in patria da una malattia .
Si recò poi in Sicilia, in un convento a Messina e in seguito ad Assisi conobbe San Francesco.
Trascorse alcuni anni in un eremo presso Forlì finché, scoperta la sua profonda preparazione dottrinale, gli fu affidato l’apostolato della predicazione.
Taumaturgo, oltre che teologo, passò nelle regioni dell’Italia settentrionale, pacificando le fazioni e combattendo le eresie.
La salute malferma (soffriva di idropisia)non gli permise la vita di penitenza che avrebbe voluto.
Morì a 36 anni a Padova il 13 giugno 1231. Lisbona, Portogallo…

View original post 90 altre parole

Beata Antonia Maria Verna:12 giugno

iconesacremirabile

Beata Antonia Maria Verna (www.mirabileydio.it)

Con la beatificazione presieduta domenica 2 ottobre 2011 dal cardinale Bertone, un’altra splendida figura di donna si è aggiunta alla serie dei santi sociali piemontesi: Antonia Maria Verna, fondatrice delle Suore di Carità dell’Immacolata Concezione (Suore di Ivrea).La fondatrice delle Suore della Carità dell’Immacolata Concezione di Ivrea, nacque a Pasquaro una frazione di Rivarolo Canavese (TO) il 12 giugno 1773. 
Precocemente sentì la chiamata alla vita religiosa, già a 15 anni lasciò la famiglia andandosi ad appartare in un luogo non meglio identificato, dopo un anno nel 1789, ritornò alla casa paterna, dando inizio al suo apostolato tra i fanciulli della frazione, che proseguì fino al 1796-97, quando si trasferì definitivamente a Rivarolo Canavese dando seguito alla sua attività di apostolato.
In seguito frequentò la ‘Scuola del Gesù’ (Istituto Rigoletti) in San Giorgio Canavese, trovandosi così contemporaneamente come maestra in un posto e studente in…

View original post 232 altre parole

Sant’Erasmo di Formia: 2 giugno

iconesacremirabile

icona di Sant’Erasmo

Sant’ Erasmo di Formia Vescovo e martire 2 giugno

Fonti degne di fede attestano l’esistenza di un s. Erasmo, martire, vescovo di Formia, il cui culto era molto diffuso nella Campania e nel Lazio. La più antica è il Martirologio Geronimiano in cui Erasmo è ricordato il 2 giugno S. Gregorio Magno alla fine del sec. VI, scrivendo al vescovo Bacauda di Formia, attesta che il corpo del santo era conservato in quella chiesa: “Formianae ecclesiae in qua corpus beati Herasmi martyris requiescit”. Lo stesso pontefice ricorda due monasteri dedicati ad Erasmo: uno a Napoli e l’altro posto “in latere montis Pepperi” presso Cuma. Anche Roma aveva un monastero dedicato al santo sul Celio, nel quale fu educato da giovane il papa Adeadato (m. 619) che poi, da pontefice, lo ampliò e lo arricchì di beni e privilegi. Altri monasteri intitolati ad Erasmo erano presso Formia (detto…

View original post 328 altre parole

La Visitazione di Maria ad Elisabetta :31 maggio

iconesacremirabile

icona della Visitazione 2014 .(20 x 25 cm)

Dopo l’annuncio dell’Angelo, Maria si mette subito in viaggio, per far visita alla cugina Elisabetta e prestarle servizio.  La presenza del Verbo incarnato in Maria è causa di grazia per Elisabetta che, ispirata, avverte i grandi misteri operanti nella giovane cugina, la sua dignità di Madre di Dio, la sua fede nella parola divina e la santificazione del precursore, che esulta di gioia nel seno della madre. Maria rimane presso Elisabetta fino alla nascita di Giovanni Battista.

View original post

Icona della MADRE DI DIO ” Maria Ausiliatrice-Gioia di tutti gli afflitti”: 24 maggio/ottobre

Maria Ausiliatrice

iconesacremirabile

Madre di Dio” Maria Ausiliatrice-Gioia di tutti gli afflitti”

Il 24 maggio si festeggia  Maria Ausiliatrice   che venne così invocata dai reduci vittoriosi della battaglia  di Lepanto (1571) contro  la flotta musulmana e che  sulla via ritorno,   passarono

da Loreto per ringraziare la Madonna.Agli antichi titoli di ‘Consolatrix  afflictorum’ (Consolatrice degli afflitti) e ‘Refugium peccatorum’ (Rifugio dei peccatori), si aggiunse così ‘Auxilium Christianorum’ (Aiuto dei cristiani).

Mentre il 24 ottobre (altro mese mariano) è la festa dell’ icona  “Gioia di tutti gli afflitti”.

L’ icona degli “afflitti” fu glorificata nel 1688 dopo l’intercessione e la miracolosa guarigione della sorella del patriarca Ioachim

 Kondak 1

“Echeggino i nostri accenti di vittoria in tuo onore, Regina invincibile che ci salvi da una morte eterna, Madre di Dio, Vergine sovrana, per mezzo della grazia che sparge Cristo da te nato; verso di te salgono le lodi, i canti di azione di…

View original post 824 altre parole

Santa Rita da Cascia: 22 maggio

iconesacremirabile

Santa Rita da Cascia   

22 maggio

icona di Santa Rita da Cascia (per mano di Cristina Capella) icona di Santa Rita da Cascia (per mano di Cristina Capella)

La tradizione ci racconta che, portata alla vita religiosa, fu data in sposa ad un uomo   violento che, convertito da lei , venne in seguito ucciso per una vendetta. I due figli giurarono di vendicarlo e Rita, non riuscendo a dissuaderli, pregò Dio  di farli piuttosto morire. Quando ciò si verificò, Rita si ritirò nel locale monastero delle Agostiniane di Santa Maria Maddalena. Qui condusse una santa vita con una particolare spiritualità in cui veniva privilegiata la Passione di Cristo. Durante un’estasi ricevette una speciale stigmate sulla fronte, che le rimase fino alla morte. Negli ultimi quattro anni si cibava così poco, che forse la Comunione eucaristica era il suo unico sostentamento e fu costretta a restare coricata sul suo giaciglio.
E in questa fase finale della sua vita, avvenne…

View original post 183 altre parole

Mostra ICONE SACRE: I 20 Misteri del Rosario a Caravate (VA) 13-14 MAGGIO 2017

ICONE SACRE:
I 20 MISTERI DEL ROSARIO
Itinerario orante tra Oriente ed Occidente
Mostra di icone per mano di Cristina Capella.

Casa di Spiritualità Missionari Passionisti (Santuario S. Maria del Sasso)
via s. Paolo della Croce 1
Caravate (Va)
13-14 maggio 2017

Seguendo lo scorrere del Rosario la mostra espone le icone
dei Misteri Gaudiosi, Luminosi, Dolorosi e Gloriosi .

Sabato 13 maggio: ore 10 -12 e 15-19
Domenica 14 maggio: ore 9-12 e 15-19
Per informazioni: tel.0332.329904 — 0332.601405
cristina@mirabileydio.it + fimarcello@yahoo.it
http://www.mirabileydio.it

 

Mostra di icone per  mano di Cristina Capella.
MOSTRA ICONE A CARAVATE

San Riccardo Pampuri:1 maggio

iconesacremirabile

San Riccardo Pampuri, Religioso

riccardoweb San Riccardo Pampuri (2013)14,5 x 19,5 cm-galleria icone

www.mirabileydio.it

1 maggio

Trivolzio, Milano, 1897 – Milano, 1 maggio 1930

Erminio Filippo Pampuri, nella vita religiosa, frà Riccardo, nacque (decimo di undici figli) il 2 agosto 1897 a Trivolzio (Pavia) da Innocenzo e Angela Campari, e fu battezzato il giorno seguente. Orfano di madre a tre anni, venne accolto dagli zii materni a Torrino, frazione di Trivolzio. Nel 1907 gli morì a Milano il padre. Compiute le scuole elementari in due paesi vicini, e la prima ginnasiale a Milano, fu alunno interno nel Collegio Sant’Agostino di Pavia. Dopo gli studi liceali, si iscrisse alla facoltà di medicina nell’Università di Pavia, laureandosi con il massimo dei voti, il 6 luglio 1921. Nel 1927 entrò a Brescia nel noviziato dei Fatebenefratelli e vi emise la professione religiosa il 24 ottobre 1928. Gli venne affidato il gabinetto dentistico…

View original post 50 altre parole

Santa Caterina da Siena: 29 aprile

iconesacremirabile

Santa Caterina da Siena

Vergine e dottore della Chiesa, patrona d’Italia

29 aprile

Siena, 25 marzo 1347 – Roma, 29 aprile 1380

www.mirabileydio.it http://www.mirabileydio.it

Ventiquattresima figlia di Jacopo Benincasa, tintore e Lapa di Puccio de’ Piacenti, ebbe una sorella gemella, morta neonata . A sette anni fece voto di verginità . Il suo primo biografo, il beato Raimondo da Capua (1330-1399), confessore di santa Caterina ,poi superiore generale dell’ordine domenicano,narra come la mistica senese abbia intrapreso, fin da bambina, la via della perfezione cristiana:
riducendo cibo e sonno; abolendo la carne; si nutriva di erbe crude, di qualche frutto; utilizzava il cilicio…Proprio ai Domenicani la giovanissima Caterina, si rivolse per rispondere alla vocazione ,ma fu necessario combattere contro le forti reticenze dei genitori .Aveva 12 anni, eppure reagì con forza: si tagliò i capelli, si coprì il capo con un velo e si serro in casa. Risolutivo fu poi ciò che…

View original post 464 altre parole

Santa Valeria :28 aprile

iconesacremirabile

Santa Valeria (III secolo), venerata come santa e martire

valeria13web Icona Santa Valeria Martire-per mano di Cristina Capella

fu la moglie di San Vitale e madre dei santi Gervasio e Protasio.
Di origine milanese le fonti storiche fanno risalire la nascita intorno al III secolo. Il marito, Vitale, ufficiale dell’esercito, venne ucciso e martirizzato nella città di Ravenna. Valeria, durante il viaggio di rientro a Milano con la salma del marito, venne catturata da una banda di briganti pagani. Obbligata ad adorare il loro dio, abiurando il Dio cristiano, si rifiutò, venendo per questo percossa a morte.

View original post

San Giorgio martire :23 APRILE

iconesacremirabile

San Giorgio Martire
23 aprile

sec. IV
Giorgio, il cui sepolcro è a Lidda (Lod) presso Tel Aviv in Israele, venne onorato, almeno dal IV secolo, come martire di Cristo in ogni parte della Chiesa. La tradizione popolare lo raffigura come il cavaliere che affronta il drago, simbolo della fede intrepida che trionfa sulla forza del maligno. La sua memoria è celebrata in questo giorno anche nei riti siro e bizantino. (Mess. Rom.)

View original post

Santa Pasqua 2017.

Santa Pasqua 2017.

Santa Pasqua 2017.
“Io sono la vite, voi i tralci. Chi rimane in me e io in lui, fa molto frutto “
(Gv 15,5)
Dall’albero della Croce
fruttifica la Santa Chiesa,
nel Salvatore Risorto:
“E’ la Pasqua del Signore!”.