Pubblicato in: Chiesa, Eikon, icona, icona sacra, ICONE SACRE, Madre di Dio, mirabile Ydio, odighitria, salus populi

Dedicazione di Santa Maria Maggiore:5 Agosto


ICONA SALUS POPULI ROMANI(2010) per mano di Cristina Capella

Dedicazione di Santa Maria Maggiore:5 Agosto

Nel IV secolo, sotto il pontificato di papa Liberio (352-366), un nobile e ricco patrizio romano di nome Giovanni, insieme alla sua altrettanto ricca e nobile moglie, non avendo figli decisero di offrire i loro beni alla Santa Vergine, per la costruzione di una chiesa a lei dedicata.
La Madonna gradì il loro desiderio e apparve in sogno ai coniugi la notte fra il 4 e il 5 agosto, tempo di gran caldo a Roma, indicando con un miracolo il luogo dove doveva sorgere la chiesa.
Infatti la mattina dopo, i coniugi romani si recarono da papa Liberio a raccontare il sogno fatto da entrambi, anche il papa aveva fatto lo stesso sogno e quindi si recò sul luogo indicato, il colle Esquilino e lo trovò coperto di neve, in piena estate romana.
Il pontefice tracciò il perimetro della nuova chiesa, seguendo la superficie del terreno innevato e fece costruire il tempio a spese dei nobili coniugi.
Questa la tradizione, anche se essa non è comprovata da nessun documento; la chiesa fu detta ‘Liberiana’ dal nome del pontefice, ma dal popolo fu chiamata anche “ad Nives”, della Neve.
L’antica chiesa fu poi abbattuta al tempo di Sisto III (432-440) il quale in ricordo del Concilio di Efeso (431) dove si era solennemente decretata la Maternità Divina di Maria, volle edificare a Roma una basilica più grande in onore della Vergine, utilizzando anche il materiale di recupero della precedente chiesa.
In quel periodo a Roma nessuna chiesa o basilica raggiungeva la sontuosità del nuovo tempio, né l’imponenza e maestosità; qualche decennio dopo, le fu dato il titolo di Basilica di S. Maria Maggiore, per indicare la sua preminenza su tutte le chiese dedicate alla Madonna.
Nei secoli successivi la basilica ebbe vari interventi di restauro strutturali e artistici, fino a giungere, dal 1750 nelle forme architettoniche che oggi ammiriamo.
Dal 1568 la denominazione ufficiale della festa liturgica della Madonna della Neve, è stata modificata nel termine “Dedicazione di Santa Maria Maggiore” con celebrazione rimasta al 5 agosto.

Annunci

Autore:

Iconografa : dipingo icone sacre, con la tecnica antica della tempera all'uovo,su tavola (telata e gessata ). Icone di N.S.G. Cristo,della Madre di Dio,dei santi e delle Feste visibili nel mio sito www.mirabileydio.it . Realizzo icone anche su commissione. Tel. 0332329904 Cristina Capella è nata a Torino nel 1963 ed abita a Varese dal 1976. Ha incontrato l' icona nel 1996 seguendo i corsi tenuti dall'iconografo rumeno Aurel Ionescu. La prima mostra nel 1999 presso il Santuario della Brunella e nel 2002 al Battistero di San Giovanni di Varese. Le sono state commissionate molte icone ( più di 250), in particolare di molti santi sia antichi che recenti. Alcune sue icone sono presenti in monasteri,istituti religiosi e seminari,in Italia e all'estero. La mostra" I 20 Misteri del Rosario" allestita nella chiesa dell'Annunciata a Santa Maria del Monte sopra Varese nel 2012 , è stata portata a Bobbiate nel maggio 2013, nel mese di luglio a Crosio della Valle e ad ottobre a Biumo Inferiore. Nel settembre 2013 ancora al Sacro Monte di Varese, ha organizzato la mostra "Icone dei Santi: trasfigurati nelle luce della fede" invitando anche altri iconografi. Ha partecipato alla mostra di icone contemporanee: “ICONA PONTE FRA ORIENTE E OCCIDENTE” ,organizzata dalla Associazione di iconografia cristiana San Giuseppe con il patrocinio della Città di Busto Arsizio , presso il Museo Marliani Cicogna a Palazzo Marliani Cicogna dal 14 dicembre al 26 gennaio 2014 . Nel 2015 ancora" I 20 Misteri del Rosario" al Chiostro di Voltorre in Gavirate(VA) e a Comerio ,nella Chiesa di San Celso:"ICONE DEI SANTI:IL VOLTO DELLA MISERICORDIA". Nel maggio 2016 "I 20 Misteri del Rosario " al Santuario di Vicoforte(CN) e in ottobre a Comerio. Dal 13 al 14 maggio 2017 "I 20 Misteri del Rosario" è stata ,in diocesi di Como,dai Padri Passionisti a Caravate (VA)e dal 30 settembre all'8 ottobre al Monastero di Cairate(VA),e per la festa patronale di Malnate (VA) a novembre :"Mirabile Dio nei Suoi Santi".

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.