4 ottobre :San Francesco di Assisi

http://www.mirabileydio.it

SAN FRANCESCO D’ASSISI

san Francesco di Assisi . http://www.mirabileydio.it

Anche gli ortodossi che hanno avuto la fortuna di conoscere San Francesco guardano a Lui con vera devozione e riconoscono in Lui

molti tratti della propria Santità.

I Russi lo paragonano volentieri ad alcuni dei loro grandi Santi : Sergio di Radonetz e Serafino di Sarov.

Nell’ officiatura ortodossa si trovano le seguenti orazioni:

“La tua gloria,venerato padre Francesco,

come luna splendente è passata dall’Occidente all’Oriente.

Per sposa hai preso la santa povertà disdegnando la gloria di questo mondo

e la ricchezza che si corrompe,

e hai comunicato alle sofferenze di Cristo.

Riconcilia l’Oriente con l’Occidente,

procurando loro,

per mezzo delle tue preghiere,

l’unità.

Proteggi la Chiesa nel mondo intero,

padre ammirabile,Francesco illustre,

vaso spirituale dal quale emana,

come dolce profumo,

la grazia dello Spirito Santo.”

“O tu che sei la gloria dell’Italia,il suo intercessore con Antonio e Benedetto,

per le tue preghiere conserva anche la terra russa,

o venerato padre che ti rallegri in Cielo assiema a Teodosio,Sergio e Serafino.

Di tutti i sofferenti sii protettore e con le tue preghiere accorri in soccorso dei fedeli che celebrano te,

venerabile padre Francesco.”

www.mirabileydio.it

17 settembre: San Francesco d’Assisi, Impressione delle Stimmate

Stimmate San Francesco

san Francesco: Stimmate

Le Stimmate di San Francesco      (www.mirabileydio.it)                                                                  Dalla Legenda Maior di San Bonaventura cap XIII, §3       ….nel dì della festa dell’Esaltazione della Croce,una mattina per tempo,orando il beato Francesco,da una delle parti del detto monte (della Verna),un Serafino discese dal cielo,il quale aveva sei ali lucentissime ,di sì grande splendore che parea che ardesse,e subito volando venne sopra la faccia del beato Francesco,il quale guardava in alto al cielo,e infra le ali del detto Serafino di subito apparve una similitudine d’uomo crocifisso,colle mani e co’ piedi stesi a modo di croce,ed erano segnati delle piaghe come quelli del nostro Signore Gesù Cristo,e le due ali del detto Serafino erano sopra il capo,e le altre due stese come da volare,e le altre due fasciavano tutto il corpo.Onde vedendo il beato Francesco questa cosa,tutto stupì,e il cuore suo si riempiè di grande allegrezza e di dolore mischiatamente.Allegro era di ciò ,chè vedea quella inestimabile figura di Cristo chelo guardava;e dolore avea della presenza del Crocifisso,che lo trasformava nell’anima sua,per compassione della passione sua.[…alla fine conobbe,per rivelazione di Dio ,che come sempre egli avevaportato Cristo e la sua passione nel cuor suo,e simile con opere di fuori,così il dovea trasformare in Cristo ,non per martirio di carne ma per ardimento d’animo e di mente. Onde partendosi quella visione,gli lasciò un mirabile ardore dell’ amore di Cristo e lasciogli nel corpo suomirabile impressione di segni ,chè di presente,partita la visione,nelle sue membra rimasero i segni delle piaghe di Cristo,siccome egli aveva veduto nella predetta visione,in quella immagine d’uomo crocifisso…                                                                                                                     http://www.mirabileydio.it

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: