Pubblicato in: festa del Signore, feste, icona sacra, ICONE SACRE, Iesu Christi, santi, trasfigurazione

Icona della Trasfigurazione(2018)

Icona della Festa della Trasfigurazione
Trasfigurazione per mano di Cristina Capella(2018)

La festa della Trasfigurazione ( Metam ò rfosis) è presente in Oriente fin dal V sec. <<In questo giorno sul Tabor , Cristo trasformò la natura ottenebrata di Adamo. Avendola coperta del suo splendore, la divinizzò >> (Inno della festa) Al centro dell’icona, la figura sfolgorante di Cristo irraggia tutt’intorno, oscurando la luce naturale e trasfigurando la natura e l’uomo .

Annunci
Pubblicato in: fondatore, icona, icona sacra, ICONA SAN GIACOMO, icona san Guglielmo, icone dei santi, ICONE SACRE, iconografi, mirabile Ydio, monaco, sacerdote, San Giacomo, San Giacomo Apostolo, san Guglielmo da Montevergine, santi, santi fondatori, santo, Santo Mandilion

San GUGLIELMO di MONTEVERGINE:25 giugno

 

Icona di SAN GUGLIELMO di MONTEVERGINE (da Vercelli)-www.mirabileydio.it

SAN GUGLIELMO di  VERCELLI (da Montevergine) 

Eremita, abate, fondatore della Congregazione Benedettina di Montevergine ,poi assorbita nel 1879 dalla Congregazione Cassinese.

Guglielmo iniziò come monaco pellegrino  il cammino compostellano. Di ritorno da Santiago,  deciso a proseguire  per la Terra Santa ,venne assalito dai banditi e si sentì chiamato a fermarsi in eremitaggio.Cercò la solitudine in diversi luoghi ed infine a Montevergine presso Avellino .

Accorrevano molti pellegrini e tra essi alcuni uomini che giunsero attratti dalla vita eremitica ,ai quali diede la regola di San Benedetto.

Fondò un’altra comunità a Nusco(Galeto) dove morì il 24 giugno 1142  ed un altro monastero sul monte Cognata ,con una doppia comunità femminile e maschile.

Nel corso della seconda guerra mondiale,la Santa Sindone di Torino venne segretamente custodita presso il monastero di Montevergine.

Pubblicato in: Apostolo, icona, icona sacra, ICONA SAN GIACOMO, icone dei santi, ICONE SACRE

San Giacomo (25 luglio)

 San Giacomo il Maggiore Apostolo (25 luglio )

Martire a Gerusalemme nel 42 d.C. Detto il Maggiore (per distinguerlo dall’omonimo apostolo detto il Minore), Giacomo figlio di Zebedeo e Maria Sàlome e fratello dall’apostolo Giovanni Evangelista, nacque a Betsàida. Fu presente ai principali miracoli del Signore (Mc 5,37), alla Trasfigurazione di Gesù sul Tabor (Mt 17,1.) e al Getsemani alla vigilia della Passione. Pronto e impetuoso di carattere, come il fratello, con lui viene soprannominato da Gesù «Boànerghes» (figli del tuono) (Mc 3,17; Lc 9,52-56). Primo tra gli apostoli, fu martirizzato con la decapitazione in Gerusalemme verso l’anno 43/44 per ordine di Erode Agrippa. Il sepolcro contenente le sue spoglie, traslate da Gerusalemme dopo il martirio, sarebbe stato scoperto al tempo di Carlomagno, nel 814. La tomba divenne meta di grandi pellegrinaggi medioevali, tanto che il luogo prese il nome di Santiago (da Sancti Jacobi, in spagnolo Sant-Yago) e nel 1075 fu iniziata la costruzione della grandiosa basilica a lui dedicata. Etimologia: Giacomo = che segue Dio, dall’ebraico Emblema: Conchiglia, elmo,S.Mandilyon

San Giacomo di Zebedeo

icona di San Giacomo

 

San Giacomo 2019