Santa Elisabetta Madre di Giovanni Battista:23 settembre

Sant’ Elisabetta Madre di Giovanni Battista

23 settembre

 

 Sant' Elisabetta Madre di Giovanni Battista
Sant’ Elisabetta Madre di Giovanni Battista

Commemorazione dei santi Zaccaria ed Elisabetta, genitori di san Giovanni Battista, Precursore del Signore. Elisabetta, accogliendo in casa sua Maria, sua parente, piena di Spirito Santo, salutò la Madre del Signore benedetta tra le donne; Zaccaria, sacerdote, pieno di spirito profetico, alla nascita del figlio, lodò Dio redentore e predisse il prossimo avvento di Cristo, che verrà dall ’alto come sole che sorge.

Annunci

Natività di San Giovanni Battista:24 giugno

 

 

San Giovanni Battista .Dalla Deesis 2012
San Giovanni Battista(www.mirabileydio.it)

SAN GIOVANNI BATTISTA

La tradizione orientale nutre una particolare devozione per San Giovanni Battista, cui dà sempre il posto accanto a Cristo nella Deesis, parallelamente alla Madre di Dio.

Giovanni Battista viene presentato come colui che è destinato ” a preparare le vie del Signore ” attraverso l’ascesi , l’invito alla penitenza e la conversione.

L’umiltà lo caratterizza : egli si fa piccolo davanti a Cristo,di cui prepara la venuta.

L’iconografia presenta sovente il Santo vestito di una tunica di pelli,secondo la descrizione evangelica,incolto e selvaggio.

Il verde scuro dell’abito (che richiama la vita nel deserto) e le rughe che solcano il suo volto alludono alla vita ascetica di Giovanni.

Una certa tristezza è visibile nel suo sguardo,perchè egli è “una voce che grida nel deserto”.

Di fronte alla bramosia dei grandi e dei potenti,la sua parola sembra derisoria e vana.

La sua vita nel deserto si oppone a tutte le delicatezze di una raffinatezza decadente.

Giovanni Battista è l’uomo della rottura necessaria per l’avvento della nuova alleanza di cui Cristo sarà l’instauratore.

“O Lume della carne.precursore del Salvatore,

figlio della sterile,amico del Figlio della Vergine

da te adorato già sussultando nel grembo materno

e battezzato nei flutti del Giordano,

supplicaLo,te ne preghiamo,o Profeta,

di liberarci dagli incombenti marosi “.

( dalla liturgia Ortodossa )

www.mirabileydio.it

 

La Visitazione di Maria ad Elisabetta :31 maggio

icona della Visitazione 2014 .(20 x 25 cm)

Dopo l’annuncio dell’Angelo, Maria si mette subito in viaggio, per far visita alla cugina Elisabetta e prestarle servizio.  La presenza del Verbo incarnato in Maria è causa di grazia per Elisabetta che, ispirata, avverte i grandi misteri operanti nella giovane cugina, la sua dignità di Madre di Dio, la sua fede nella parola divina e la santificazione del precursore, che esulta di gioia nel seno della madre. Maria rimane presso Elisabetta fino alla nascita di Giovanni Battista.

Icona di San Giovanni Battista:La Decollazione(29 agosto)

icona decollazione di San Giovanni Battista. http://www.mirabileydio.it

21 Venne però il giorno propizio, quando Erode, per il suo compleanno, fece un banchetto per i più alti funzionari della sua corte, gli ufficiali dell’esercito e i notabili della Galilea. 22 Entrata la figlia della stessa Erodìade, danzò e piacque a Erode e ai commensali. Allora il re disse alla fanciulla: «Chiedimi quello che vuoi e io te lo darò». 23 E le giurò più volte: «Qualsiasi cosa mi chiederai, te la darò, fosse anche la metà del mio regno». 24 Ella uscì e disse alla madre: «Che cosa devo chiedere?». Quella rispose: «La testa di Giovanni il Battista»…
25 E subito, entrata di corsa dal re, fece la richiesta, dicendo: «Voglio che tu mi dia adesso, su un vassoio, la testa di Giovanni il Battista». 26 Il re, fattosi molto triste, a motivo del giuramento e dei commensali non volle opporle un rifiuto. 27 E subito il re mandò una guardia e ordinò che gli fosse portata la testa di Giovanni. La guardia andò, lo decapitò in prigione 28 e ne portò la testa su un vassoio, la diede alla fanciulla e la fanciulla la diede a sua madre.

(Mc 6,21-28 Traduzione CEI 2008)

ICONA dei Santi Pietro e Paolo(www.mirabileydio.it)

Santi Pietro e Paolo
Santi Pietro e Paolo(www.mirabileydio.it)PIETRO E PAOLO :“Concordia apostolorum” L’immagine dell’abbraccio tra San Pietro e San Paolo compare già nelle catacombe romane,segno dell’unità della Chiesa,rappresentando il primo,la chiesa della Legge (ebrei circoncisi),il secondo la chiesa della Grazia (pagani incirconcisi)Inno dei Vespri della solennità (S.Ambrogio)Il sangue degli apostoli Ecco la vera nobiltà di Roma:consacra questo giorno edificata su questo sangueche diede a Pietro il trionfo e fiera di tanto maestroe a Paolo la corona. è il centro della fede e dell’ amore. Un generoso martirio Schiere di popolo fitto si muovonoli affratellò nella gloria, per l’ampia distesa dell’Urbe:concordi seguirono il Padre su tre diverse strade consolarie Cristo li ha insieme premiati. Questa festosa memoria si celebra. Primo tra tutti gli apostoli è Pietro, Ai pellegrini di tutta la terranon è secondo Paolo nella grazia: sembra si aggiunga la celeste schiera:eletto strumento di Dio, in Roma,regina dell’universo,ne eguaglia l’indomita fede. sta la cattedra delle genti. Su capovolta croce confitto, Ate,suprema fonte dell’ essere,Simone magnifica Dio Padre,si levi la nostra lode,e nell’ atroce supplizio ricorda con l’unigenito e col Paraclito,l’antico vaticinio del Signore. O Trinità beata nei secoli. Amen. Vecchio ,è legato da un altroed è sospeso al patibolo;condotto a forza dove non vorrebbe,accetta una morte crudele. www.mirabileydio.it  

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: